Mostra Animus et Anima

Ad Animus et Anima, dal 23 febbraio al 6 marzo, a Napoli arriva “Zeitgeist.”

Zeitgeist, ovvero “lo spirito del tempo maturo per…” è in quest’opera il senso della ricerca tra superfluo ed essenziale, tra artefatto e naturale; una ricerca profonda mossa dalla necessità di cambiare, di scegliere.

Viviamo in una realtà complessa e contraddittoria, ricca di paradossi e parallelismi. Oggi come ieri, la città è per eccellenza il luogo del progresso, dove si concentrano i flussi di persone, gli affari, i mestieri e le comunicazioni.  Nei primi anni del Novecento il sociologo tedesco Georg Simmel elaborava il concetto di “atteggiamento blasé, ovvero la tendenza/necessità dell’uomo moderno ad essere “indifferente”, per difendersi dalla moltitudine di stimoli cui era quotidianamente soggetto e a cui l’uomo contemporaneo deve aggiungere il complesso intricarsi delle reti di cui fa parte, il dover condividere ogni esperienza e l’obbligo di essere sempre connessi.


Tutto questo mentre l’orologio incombe pesante sulla sua testa, scandisce le ore della giornata, sezionandola ripetutamente e relegando la libertà a qualche manciata di minuti, dov’è possibile aspirare a qualcosa di diverso,
di semplice.
Di Autentico.
Lo sguardo sognatore si perde allora nell’ampiezza di un paesaggio bucolico,
privo di barriere e costrizioni.
Un panorama dai contorni generosi.           
Una veduta che basta a sé stessa perché “è”
 e che con la sua eternità restituisce il respiro a chi, con fatica,
 ri-nasce.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *