Il cielo (e il campo) in una stanza

“Abbiamo questo armadio a muro, enorme, a quattro ante, tutto bianco.
E’ in quella che diventerà la cameretta di Zeno.
Ci chiedevamo se volessi dipingerci qualcosa, Isabella…
un paesaggio, uno scorcio…decidi tu come farlo.
Sarebbe bello avere un’immagine che ricordi il profilo delle nostre montagne…”
Ecco la richiesta di un anno fa, dei miei amici “Pisozzo” – cognome creativo da loro inventato che aprirebbe a un’altra storia da raccontare…
Comunque.
Dopo qualche mese mi viene in mente la fotografia di Chiara, un’altra amica che mi aveva aiutata durante il mio tirocinio in redazione a Varsavia, tre anni fa, dandomi un’immagine del Biellese visto e scelto dai suoi occhi, per accompagnare un articolo di promozione culturale che avevo dedicato alla Valle Elvo .


(I lettori più curiosi possono scaricare il file dell’articolo qui sotto!)

Decido che sarebbe stata lei l’immagine a cui ispirarmi.
Certo, il dipinto che n’è uscito è ben diverso, ma mi piace pensare che riunisca – almeno nella mia mente- persone, immagini ed esperienze differenti, tutte accomunate dall’incanto del posto in cui viviamo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *