Placido avanzare

L’azzurro richiama il cielo, il simbolo del rapporto con l’aldilà, le divinità e le stelle; il blu riporta alla profondità – e alla paura- dell’abisso.
Culturalmente, questi sono i colori associati al sogno e a tutto ciò che riguarda la vita dello spirito, del sovrannaturale, dell’anima e dell’inconscio.

Forme di palazzi dai contorni accennati richiamano la struttura della mente, dove si aprono finestre affacciate sulla profondità dei pensieri più intimi e dolorosi dell’Uomo, che si fa strada in modo leggero, calmo. Ingenuo o coraggioso, avanza placidamente, sulla fragilità che contraddistingue i sogni più preziosi…

Placido avanzare – acrilico e penna su tela 60x80x1cm, 2019

Dal 20 al 26 ottobre, al castello di Cavagliano – Bellinzago Novarese, è stata ospitata la mostra per la selezione delle opere concorrenti alla partecipazione della Biennale di Roma 2020. Tra le opere, è stato esposto “Placido avanzare”, uno dei mie lavori più recenti a cui sono particolarmente affezionata, per il significato introspettivo che gli ho riconosciuto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *